Skip to content
23 agosto 2009 / lucioulian

Gnocchi di susine

 
 
 
  
 
 
       Le susune stanno maturando, propongo un piatto che ritengo
 
       delizioso.
 
       La ricetta è tratta dal sito del "Gambero Rosso" ( http://www.gamberorosso.it/article?product=1763&id=210027 ).
 
       Per il ripieno, un’ottima variante, è usare  mezza susina "passata" al burro e pan grattato,
 
       seguendo, per il rimanente, il procedimento della ricetta:
 
 
        MMMMMM… stupendo….
 
      

Gnocchi di susine

 

 

Per gli gnocchi: 1 kg circa di patate a pasta farinosa; circa 250 g di farina; 1 uovo intero; 1 noce di burro; 1 pizzico di sale. Per il ripieno: 20 susine mature e sode [Per questo piatto sono necessarie quelle piccole, di forma ovale, di colore viola scuro]; 25 g di burro; 2 cucchiai di pane grattugiato; 1 cucchiaio di zucchero; 1 cucchiaino da tè di cannella in polvere. Per il condimento: 100 g di burro; 2 cucchiai di pane grattugiato finissimo; 2 cucchiai di zucchero; 1 cucchiaio di cannella in polvere.

 

Lavate le patate e lessatele con la buccia mettendole in acqua inizialmente fredda. Mentre le patate cuociono, preparate il ripieno. Fate sciogliere il burro in un padellino, unitevi i due cucchiai di pangrattato e fatelo rosolare per pochi minuti a fuoco dolcissimo. Ritiratelo dal fornello, unitevi lo zucchero e la cannella e mescolate bene. Lavate le susine e praticate in ognuna un taglio verticale e privatele del nocciolo lasciandole intere. Riempite la cavità con un poco del ripieno e richiudetele dando loro la forma originale. Pelate le patate ormai cotte e, ancora calde, passatele dallo schiacciapatate lasciandole cadere sulla spianatoia infarinata. Lasciatele intiepidire quindi unitevi l’uovo sbattuto, il burro e il sale. Unitevi, poco alla volta, anche la farina setacciata. Impastate fino avere un composto liscio e omogeneo e lavoratelo un poco. Ricavatene un lungo cilindro, dividetelo in pezzi della grandezza di un piccolo mandarino e appiattiteli ricavandone dei dischi di circa un cm di spessore. Ponete una susina ripiena al centro di ogni disco e richiudete formando un fagottino. Sigillate bene quindi rotolate lo gnocco fra le mani infarinate dandogli una forma più o meno sferica. Ponete sul fuoco un’ampia casseruola piena d’acqua e, quando raggiunge l’ebollizione, salatela e tuffatevi gli gnocchi. Quando saranno venuti tutti a galla [occorreranno circa 5 minuti], tirateli su con una schiumarola e appoggiateli sul piatto. Mentre gli gnocchi si cuociono, mescolate zucchero e cannella e spolverateli sugli gnocchi appena scolati. Fate fondere il burro in un padellino a fuoco dolce. Unitevi il pangrattato e fatelo rosolare brevemente fino a quando il burro schiuma quindi versatelo caldissimo sugli gnocchi.

Questi gnocchi dal sapore non consueto fanno parte della cucina tipica friulana anche se la loro origine è chiaramente mitteleuropea. In Friuli, dove vengono confezionati anche con le albicocche, fresche o secche, gli gnocchi alla frutta sono consumati come primo piatto o come piatto unico.

 
 
 
  
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: